Crea sito
Crea sito
From Switzerland to United States Imposta come tua Home Page   Aggiungi tra preferiti
  
 
 CITT└ VISITATE:
 
 New York
 Washington D.C.
 Richmond
 Savannah
 Orlando
 Daytona Beach
 Palm Beach
 Miami
 Tallahasse
 Pensacola
 New Orleans
 Baton Rouge
 Houston
 El Paso
 Phoenix
 Los Angeles  
 Santa Monica
 Ghost City of Calico
 Las Vegas
 Santa Barbara
 San Francisco
 
 RISORSE:
 
 USA Webcams
 USA Maps
 Rent a Car
 Motel
 Meteo
 
 Mappa sito 
 
 BANNERS:
 
 Nostri banner
 Vostri banner
 
 
VOTAMI:
 
 
 
WEBSITE BY:
 
 
 
HOSTING BY:
 
 
 
Scambio Link
Scambio Link
     
 
 
 
 
  PENA DI MORTE NEGLI STATI UNITI:  
     
 

Gli Stati Uniti sono uno dei 76 stati del mondo in cui a oggi è prevista l'applicazione della pena capitale, mentre in 120 altri stati tale pena è stata abolita (fonte: Amnesty International, 2005).

In alcuni stati della federazione americana, tuttavia, la pena di morte è stata abolita, oppure la sua esecuzione è stata sospesa. Quelli che non applicano la pena di morte sono i seguenti: Alaska, Hawaii, Iowa, Maine, Massachusetts, Michigan, Minnesota, North Dakota, Rhode Island, Vermont, West Virginia e Wisconsin a cui va aggiunto il Distretto di Columbia.

Negli USA il 66% della popolazione, tutti gli uomini politici di rilevanza nazionale e le maggiori Chiese si pronunciano favorevoli all'uccisione legale. L'opposizione si limita invece a movimenti di opinione minoritari che chiedono - negli USA e soprattutto nei paesi europei, la maggior parte dei quali ha eliminato dal proprio ordinamento giuridico la pena di morte - l'abolizione o almeno la sospensione ("moratoria") della pena capitale; si sono in particolare scandalizzati delle esecuzioni dei minorenni e di malati di mente.

Nel 1993 il Presidente George W. Bush senior, fece una legge che stabiliva l'iniezione letale come metodo per eseguire una condanna, lasciando liberi gli Stati che applicano la pena di morte di mantenere anche altri metodi (mediante gas o scarica elettrica).

L'iniezione letale consiste di tre veleni iniettati per via endovenosa nel seguente ordine: Sodium Thiopental, un sedativo somministrato in dose letale; Pancuronium Bromide, un rilassante muscolare atto a paralizzare il diaframma e far cessare l'attività polmonare; Cloruro di potassio, per bloccare il battito cardiaco. Il condannato è dichiarato morto di solito dopo 7 minuti, ma ci sono stati anche casi di agonie durate oltre 10 minuti. Gli oppositori della pena di morte sostengono che il condannato è cosciente mentre il secondo veleno provoca il soffocamento.

L'iniezione letale è adottata come metodo per giustiziare dal primo gennaio 1974, quando la pena di morte fu reintrodotta, dopo essere stata sospesa dal 26 giugno 1972 dalla Corte Suprema per l'ipotesi di essere una pena anticostituzionale (VIII emendamento). Dal 1819 al 1923 il metodo usato era l'impiccagione, dal 1899 al 1964 invece, in alcuni stati, fu utilizzata la sedia elettrica. Come metodo è stato anche usato il plotone di esecuzione. Va precisato che il metodo applicato varia a seconda degli Stati.

Dal 1976 il Texas è lo stato in cui è stato eseguito il maggior numero di esecuzioni capitali. Sempre nel 1976 la Corte Suprema aveva decretato una moratoria delle esecuzioni per dieci anni, ma non appena finì il periodo le esecuzioni ricominciarono.

Nel 2002 la Corte Suprema ha dichiarato incostituzionale l'esecuzione di handicappati mentali. Contrarie alla Costituzione sono state anche ritenute le sentenze di morte emesse da giudici singoli e non dalla giuria popolare. Per questo motivo nel giugno 2002 sono state annullate oltre 150 condanne a morte in almeno cinque stati.
Nel gennaio 2003 il governatore dello stato dell'Illinois, George Ryan, ha commutato in ergastolo le condanne a morte di 167 persone e ha liberato quattro detenuti, convinto della loro innocenza. Anche il suo successore ha portato avanti la moratoria. Tuttavia, nel 2002 le esecuzioni sono state 71, e gli USA rimangono il quarto paese al mondo per numero di condannati a morte.

Presso l'opinione pubblica americana il dibattito sulla pena di morte è tutt'ora molto acceso.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
 
 
 
 
HOME PHOTO GALLERY GUESTBOOK ABOUT US CONTACT US