Crea sito
Crea sito
From Switzerland to United States Imposta come tua Home Page   Aggiungi tra preferiti
  
 
 CITT└ VISITATE:
 
 New York
 Washington D.C.
 Richmond
 Savannah
 Orlando
 Daytona Beach
 Palm Beach
 Miami
 Tallahasse
 Pensacola
 New Orleans
 Baton Rouge
 Houston
 El Paso
 Phoenix
 Los Angeles  
 Santa Monica
 Ghost City of Calico
 Las Vegas
 Santa Barbara
 San Francisco
 
 RISORSE:
 
 USA Webcams
 USA Maps
 Rent a Car
 Motel
 Meteo
 
 Mappa sito 
 
 BANNERS:
 
 Nostri banner
 Vostri banner
 
 
VOTAMI:
 
 
 
WEBSITE BY:
 
 
 
HOSTING BY:
 
 
 
Scambio Link
Scambio Link
     
 
 
 
 
  RELIGIONI:  
     
 

Gli USA sono contraddistinti da un fortissimo senso religioso, favorito anche dal fatto che negli Stati Uniti le organizzazioni religiose non pagano tasse. Di fatto si osserva che nascono continuamente moltissime confessioni religiose.

I valori religiosi sono una parte importantissima della vita degli americani, come dimostrano le elezioni vinte dal candidato repubblicano George W. Bush, puntando sui valori familiari della società.

Il cristianesimo è presente in tutte le sue confessioni, in maggioranza protestanti, seguiti dai cattolici, mormoni e ortodossi. Il fortissimo sentimento religioso ha portato a non pochi episodi di fanatismo ed integralismo, soprattutto nel passato e specialmente da parte dei Protestanti.

Le confessioni protestanti di maggiori tradizioni sono i calvinisti e gli episcopali, questi ultimi corrispondenti americani della Chiesa anglicana, cui tradizionalmente fanno riferimento le classi alte (è la confessione della famiglia Bush). Più recenti e basate su una forte predicazione popolare, sono quelle dei battisti, dei metodisti, oltre ad una miriade di chiese evangeliche, avventiste e pentecostali.

Vi sono anche presenze buddiste, shintoiste, brahmane, musulmane , animiste: grazie all'enorme varietà di etnie presenti ogni religione è rappresentata.

In America si è sviluppato, legato alla spettacolarizzazione, il fenomeno delle Tv and Web Churches, cioè le Chiese senza una presenza fisica ma attive attraverso la televisione ed il web, le quali promettono la salvezza e richiedono denaro per finanziari i loro "ministry" (ministeri religiosi); molto spesso la polizia ha scovato gravi truffe celate dietro l'attività religiosa di queste Chiese.

Spesso la religione è stata ed è alla base di controversie politiche, riguardanti il razzismo, la pena di morte, la bioetica, l'omosessualità, e l'insegnamento della teoria dell'evoluzione delle specie (darwinismo).

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
CRISTIANI:  
     
 

Il Cristianesimo è una religione monoteistica rivelata, nata in seno al giudaismo, che ha riconosciuto in Gesù Cristo, per via delle sue opere e parole trasmesse dai Vangeli, la figura del Messia, già annunciata dai profeti nell'Antico testamento.

Con "Cristianesimo" si intende anche l’insieme delle dottrine e delle comunità religiose che professano la fede in Cristo.

È la religione monoteista più diffusa al mondo.

Il cristianesimo si basa sulle rivelazioni che, secondo la tradizione, Dio avrebbe fatto al popolo di Israele (tradizione comune anche alla religione ebraica), e sulla predicazione e figura di Gesù di Nazareth detto "Il Cristo" ("Unto di Dio"). Questa tradizione sarebbe rispecchiata nella Bibbia (Antico Testamento e Nuovo Testamento), considerato un testo ispirato e perciò sacro. Il cristianesimo si fonda, inoltre, sulle diverse tradizioni delle Chiese che ne hanno fatto la storia (affermazione di carattere storico in contraddizione coi fondamenti religiosi che vedono come immutabile la dottrina cristiana).

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
PROTESTANTI:  
     
 

Il Protestantesimo è una forma di cristianesimo sorta nel XVI secolo dalla Chiesa cattolica a seguito del movimento politico e religioso noto come "Riforma protestante", derivato dalla predicazione dei riformatori, fra i quali i più importanti sono Martin Lutero e Giovanni Calvino.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
CATTOLICI:  
     
 

La Chiesa cattolica è la Chiesa cristiana riconducibile alla guida del Papa di Roma.

Tra le chiese cristiane è quella che conta il maggior numero di aderenti a livello mondiale anche se il numero maggiore di fedeli si trova in Europa e in America meridionale. La Chiesa cattolica ritiene che in se stessa sussista la Chiesa fondata da Gesù Cristo, a cui appartengono tutti cristiani battezzati, anche se distingue fra coloro che sono in piena comunione con la chiesa cattolica e le altre chiese che da essa sono separate.

 

     
    Torna all'inizio pagina

 

MORMONI:  
     
 

Il Mormonismo, di cui la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni o Chiesa dell'Utah è la principale organizzazione, nasce agli inizi dell'Ottocento negli Stati Uniti. Il soprannome di mormoni dato ai suoi sostenitori deriva dal Libro di Mormon, da essi riconosciuto come un altro testo sacro assieme alla Bibbia.

I mormoni considerano la loro fede una religione di ispirazione cristiana, riconoscono in Gesù Cristo l’unico vero capo della loro Chiesa, e nella Sua espiazione, iniziata nel Getsemani e completata sulla croce, il solo ed unico salvatore del genere umano; la chiesa dei mormoni non è annoverata tra le confessioni cristiane del Consiglio Ecumenico, a causa delle dottrina sulla natura di Dio, sul Piano di Salvezza e per la Rivelazione Moderna. I mormoni se definiscono la chiesa originale di Cristo, restaurata sulla terra.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
ORTODOSSI:  
     
 

Ortodossia - dal termine "ortodosso" (in greco ?????, órtos, retto, e d??a, dóxa, dottrina) - significa letteralmente "[cor]retta dottrina". A questo significato primario, la tradizione ecclesiale ne aggiunge un secondo, complementare al primo: quello di "[cor]retta glorificazione".

I due significati esprimono la medesima realtà, cioè la professione della retta fede cristiana, sia essa formulata sul piano concettuale (dottrina) o celebrata nella liturgia della Chiesa (glorificazione).

A partire dai primi secoli del cristianesimo il termine ortodossia venne a esprimere nel linguaggio della Chiesa l'adesione piena al messaggio evangelico originario di Gesù Cristo trasmesso dagli apostoli, senza aggiunte né amputazioni né mutazioni. In quanto fedeli a tale messaggio, le Chiese definivano se stesse come ortodosse.

L'ortodossia è una delle tre maggiori branche del cristianesimo e vanta 214 milioni di fedeli, sia in Oriente che in Occidente (le altre due confessioni, quella cattolica e quella protestante, hanno 1027 e 316 milioni di fedeli). In oriente l'ortodossia greca riunisce più dell'11% dei fedeli. Le chiese ortodosse più importanti sono quella greca, quella russa, quella serba e quella rumena.

Le chiese ortodosse delle varie nazioni sono autocefale, cioè si governano autonomamente. Riconoscono però un primato d'onore al Patriarca di Costantinopoli.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
INTEGRALISTI:  
     
 

Con integralismo religioso si intende un modo di vedere il mondo che ha come guida principale la religione ed i testi sacri. Ciò porta in politica a vedere lo stato in modo indistinguibile dalla religione. Questa visione politica, quando messa in pratica, porta tipicamente alla Teocrazia.

Integralismo va quindi inteso come una visione integrale di religione e governo dello stato. Questa visione, molto diffusa in passato, è diventata meno comune dopo l'Illuminismo e le teorie di Montesquieu sulla separazione dei poteri. Più precisamente, tale commistione tra potere religioso e temporale è stata totalmente abbandonata nel corso dell'evoluzione del pensiero occidentale, mentre permane fortemente radicata ancora oggi soprattutto nell'area geografica di influenza della religione mussulmana.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
CALVINISTI:  
     
 

Il calvinismo è una forma di cristianesimo sorta nel XVI secolo nell'ambito della Riforma protestante a seguito dell'opera e della predicazione di Giovanni Calvino.

Le chiese che seguono la dottrina calvinista sono spesso chiamate "Chiese riformate", sebbene il termine sia talvolta utilizzato per indicare l'insieme più vasto delle chiese protestanti

Le aree europee dove il calvinismo ha avuto la maggiore diffusione sono la Svizzera (con Ginevra come centro più importante), la Francia (dove però non riuscì a prevalere), l'Olanda, la Scozia e alcuni principati della Germania, sebbene nei territori dell'Impero divenne religione ammessa, al pari del luteranesimo, solo dopo la guerra dei trent'anni.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
ANGELICANI:  
     
 

Chiesa Anglicana (inglese: Church of England; latino: Anglicana ecclesia) è il nome assunto dalla Chiesa d'Inghilterra dopo la separazione dalla Chiesa cattolica nel XVI secolo. Il termine latino è precedente alla Riforma protestante e indicava genericamente la chiesa cattolica inglese, allo stesso modo in cui la chiesa francese era denominata Chiesa Gallicana. In seguito, dopo lo scisma avvenuto durante il regno di Enrico VIII e per influsso delle dottrine protestanti provenienti dal continente europeo, la Chiesa anglicana ha assunto una particolare fisionomia dottrinale ed organizzativa (vedi anglicanesimo).

La Chiesa anglicana è attualmente composta dalle due province ecclesiastiche di Canterbury e York, a cui fanno capo tutte le diocesi inglesi. La sede primaziale è quella di Canterbury, il cui arcivescovo ha un primato d'onore su tutta la comunione anglicana. Il Papa non ha alcuna giurisdizione ecclesiastica, poiché le funzioni di governatore supremo della Chiesa sono svolte dalla regina d'Inghilterra.

Le comunità anglicane presenti in molte città d'Italia fanno capo alla diocesi europea con sede a Gibilterra.

La Chiesa Anglicana ammonta a circa 25.000.000 di fedeli ed è la chiesa più grande della Comunione anglicana

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
BUDDISTI:  
     
 

Il Buddhismo è la disciplina spirituale sorta dall'esperienza mistica vissuta dal personaggio storico di Gautama Siddhartha e che si compendia nei suoi insegnamenti, fondati sulle "4 Nobili Verità". Con Buddhismo si indica anche l'insieme di tradizioni, sistemi di pensiero, pratiche e tecniche spirituali, individuali e devozionali che hanno in comune il richiamo agli insegnamenti di Siddhartha Gautama in quanto Buddha; insieme sviluppatosi a partire dal VI secolo a.C. soprattutto nell'Asia orientale (India, Tibet, Cina, Corea, Giappone, Indocina), e, dal XX d.C., in forme minoritarie, anche in Europa e Stati Uniti.

Gautama Siddhartha, detto Shakyamuni visse nell'India del Nord circa tra il 563 AC ed il 483 AC (secondo studî recenti, successivi agli anni 1990, c'è chi propone come date di nascita e morte del Buddha gli anni 480 AC e 400AC). Egli era detto Buddha, ovvero colui che è risvegliato. Il Buddha nacque durante il viaggio che doveva portare la regina Maya, moglie del nobile guerriero Suddhodana, a partorire il primo figlio nella casa paterna. Ma la tradizione vuole che la giovane non raggiunse mai la casa e partorisse in un boschetto, mettendo al mondo colui che sarebbe diventato il Buddha. Prima di intraprendere la sua ricerca spirituale, egli viveva nell'agio presso il palazzo del padre. Poco prima di compiere trent'anni il principe uscì dal palazzo e in quattro occasioni diverse vide un neonato, un malato, un vecchio, e un funerale. Queste esperienze del tutto nuove per lui lo fecero riflettere sulla vita cominciando a elaborare quello che sara' il cardine del pensiero buddista: risolvere le quattro "sofferenze" fondamentali della vita: Nascita, vecchiaia, malattia, morte.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
SHINTOISTI:  
     
 

Lo Shintoismo (giapponese: ?? Shinto) (o anche Shinto) è una religione nativa del Giappone e nel passato è stato la sua religione di stato. Prevede l'adorazione dei kami, un termine che si può tradurre come divinità, spiriti naturali o semplicemente presenze spirituali. Alcuni kami sono locali e possono essere considerati come gli spiriti guardiani di un luogo particolare, ma altri possono rappresentare uno specifico oggetto o un evento naturale, come per esempio Amaterasu, la dea del sole. La parola Shinto venne creata unendo i due kanji: "?" shin che significa "dio" (il carattere può essere anche letto come "kami" in giapponese) e "?" to che significa Tao ("via" o "percorso" in senso filosofico). Quindi, Shinto significa "la via degli dèi".

Dopo la seconda guerra mondiale lo Shintoismo perse la sua condizione di religione di stato; alcune pratiche ed insegnamenti Shinto che durante la guerra erano considerati di grande preminenza ora non sono più insegnati o praticati mentre altri rimangono grandemente diffusi come pratiche quotidiane senza però assumere particolari connotazioni religiose, come l'Omikuji (una forma di divinazione).

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
MUSULMANI:  
     
 

L'Islamismo (da Islam = sottomissione a Dio), da pronunciare "Isslàm" (con la 's' sorda) è una religione monoteista sorta nel VII secolo d.C. in seguito alla predicazione di Muhammad (in arabo Muhàmmad, considerato l'ultimo e definitivo profeta inviato al genere umano da Dio (in arabo Allah) al mondo intero, cioe' a tutti i popoli e a tutte le comunità religiose precedenti.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
ANIMISTI:  
     
 

L'Animismo è una forma primitiva di religiosità basata sull'attribuzione di un principio vitale ad ogni essere ed oggetto.

Si tratta di una religione fondata sul culto di entità incorporee che animano il mondo. Questa dottrina riesce a spiegare ogni fenomeno della vita trovandone la causa e l'origine nell'anima, cioè nello spirito vitale che lo determina. Anche i fenomeni naturali fanno credere all'uomo primitivo che tutto ciò che lo circonda sia animato da spiriti molto potenti, solitamente malvagi, che provocano disgrazie umane e catastrofi ambientali.

L'Animismo fu denominato così dallo scozzese Edward Tylor, che compì molti studi riguardo a questo tipo di religiosità. Tylor attribuisce il culto dell'anima alle popolazioni primitive poiché non presume una cultura come fondamento ma prenderebbe vita dalle esperienze comuni e quotidiane. Questo ultimo aspetto fa sì che l'Animismo sia una religione spontanea, dalla quale sarebbero nate altre religioni (Feticismo, Totemismo, Antropomorfismo, etc.) fino a raggiungere l'idea di un Dio creatore.

Verosimilmente la genesi di questa religione è da ricercarsi nell'osservazione di fenomeni psico-fisiologici che spingono l'uomo primitivo a credere che dentro il suo corpo alberghi uno spirito capace di allontanarsi momentaneamente (il sonno) o permanentemente (la morte) per andare ad animare un altro corpo.

Da ciò deriva la credenza nell'aldilà, del quale è una testimonianza la presenza delle anime dei morti che appaiono nei sogni. Per spiegare queste apparizioni l'uomo primitivo inizia il culto dei morti che consiste nell'onorare gli antenati che ci hanno preceduto.

 

     
    Torna all'inizio pagina
 
 
 
 
 
HOME PHOTO GALLERY GUESTBOOK ABOUT US CONTACT US